img

Azienda

Il core business di CEMB è costituito da tutte le applicazioni industriali che derivano dall’analisi delle vibrazioni: la divisione industria di CEMB progetta, produce ed esporta in tutto il mondo macchine equilibratrici orizzontali e verticali, realizza inoltre macchine dedicate ad alte prestazioni totalmente automatiche per il settore automotive, da inserire direttamente nelle linee di produzione; quest’ultimo settore è in continua crescita grazie anche all’apporto della consociata ditta Hofmann con sede in Germania.
La divisione Garage realizza macchine equilibratrici e smontagomme dedicate alla bilanciatura di ruote per motoveicoli, automobili e mezzi pesanti.
La divisione Strumentazione produce sensori di vibrazione ed apparecchiature fisse e portatili per la misurazione e l’analisi vibrazioni, l’equilibratura in condizioni di servizio, il monitoraggio ed il controllo delle vibrazioni per la protezione di grandi macchinari nel settore dell’energia e dell’impiantistica come turbine, pompe compressori e motori.
Sin dal 1946, la sede è sempre rimasta in Italia, a Mandello del Lario, sulla riva orientale del lago di Como.
Nel corso degli anni le unità produttive e gli uffici di progettazione sono stati ampliati e rimodernati, in linea con la crescita aziendale e con costanti investimenti per mantenere cuore e stile in Italia.

Un'azienda, un imprenditore.

Nel 1946, l'Ing. Luigi Buzzi progetta la prima macchina equilibratrice: una soluzione d'avanguardia, coperta da brevetto. Dal 1946 al 1949 dà impulso alla produzione di equilibratrici meccaniche a risonanza e, successivamente, stroboscopiche, con doti particolari di sensibilità e robustezza. Nel 1952 avvia la produzione di sistemi di equilibratura di ruote di veicoli e nel 1954 la costruzione di equilibratrici a sistema elettrodinamico wattmetrico, tuttora ritenuto tra i più affidabili.
Nel 1960 promuove la costituzione di un nuovo reparto di ricerca e sviluppo nel campo emergente dell'elettronica: il risultato immediato è l'applicazione delle nuove tecnologie ai sistemi tradizionali e alle apparecchiature di super controllo destinate ai grandi impianti per la produzione di energia. Nel 1969 dà il via alle produzione di macchine a supporti rigidi, che aprono nuovi orizzonti di sviluppo. Nel corso del tempo, le attività organizzative e gestionali si moltiplicano ma Luigi Buzzi non rinuncia alla passione di sempre: l'impegno in prima persona nel progetto e nello sviluppo di nuove soluzioni.

img
img

1946

Fin dalla sua costruzione, avvenuta nel 1946 ad opera dell'ingegnere Luigi Buzzi, CEMB evidenzia le caratteristiche che le permetteranno in breve tempo di conquistare un ruolo di primo piano nella produzione di macchine equilibratrici. Capacità di porsi in sintonia con le esigenze del cliente e del mercato. Competenza nel proporre soluzioni tecniche originali e innovative. Serietà nell'indirizzare strutture organizzative e processi produttivi verso un unico obiettivo: la massima qualità del prodotto.

CARLO BUZZI. L'innovazione nella continuità.

Laureato in ingegneria al Politecnico di Milano, Carlo Buzzi entra nell'impresa paterna nel 1977, alle soglie di quella rivoluzione informatica destinata a modificare profondamente i processi produttivi e gestionali. Affiancando il padre nella conduzione aziendale, l'Ing. Carlo Buzzi dà impulso a nuovi progetti basati sulle più recenti tecnologie digitali. Nascono le applicazioni a microprocessore per la gestione automatizzata delle macchine equilibratrici: rilevazione in tempo reale dei parametri operativi e delle tolleranze, correzione automatica della eccentricità, correzione automatica degli squilibri, programmi preregistrati di equilibratura, visualizzazione grafica delle elaborazioni e delle statistiche.
Nascono le equilibratrici per ruote controllate da processore e i sistemi computerizzati per la diagnosi delle autovetture. Nascono i sistemi integrati di super controllo ad alta precisione. L'applicazione delle nuove tecnologie non muta la filosofia di fondo, che è quella di garantire la qualità finale controllando costantemente la qualità delle singole fasi. Per questo motivo, l'intero processo realizzato è affidato ai dirigenti, ai tecnici e alle maestranze interne all'azienda: dall'analisi al progetto, dalle costruzioni meccaniche a quelle elettriche, dalle schede digitali alle procedure di controllo. Grazie a questa filosofia della qualità, CEMB rappresenta oggi il punto di riferimento per l'intero mercato a livello mondiale. Grazie a questa filosofia della qualità, CEMB esporta i suoi prodotti in tutti i Paesi del mondo.

img
img

La produzione.

Nel corso degli anni CEMB ha perfezionato e potenziato la propria tecnica di produzione arrivando ad essere un modello di eccellenza: unendo le più moderne tecniche di lean manufacturing con la cura dei dettagli e la competenza del personale, CEMB è in grado di offrire prodotti dalla qualità e durevolezza straordinarie.
Tensione al continuo miglioramento, ottimizzazione del processo e definizione del valore dal punto di vista del cliente sono solo alcune delle linee guida che accompagnano la realizzazione di ogni prodotto.

La progettazione.

Anticipare le esigenze del mercato. Proporre soluzioni tecniche originali e innovative. Ricercare la massima qualità del prodotto. Per raggiungere questi obiettivi, CEMB investe in ricerca e progettazione un’ingente percentuale del proprio fatturato, creando nel tempo uno staff tecnico di elevata professionalità ed esperienza.
Con l’ausilio dei più moderni software di progettazione, i tecnici CEMB seguono passo passo ogni nuovo progetto: dall’analisi delle caratteristiche alla definizione delle specifiche, dalla realizzazione del prototipo alle prove di funzionalità. Una cabina di collaudo è in grado di riprodurre tutti i valori di pressione, temperatura, umidità e livelli di ionizzazione esistenti sulla terra: le nuove macchine possono essere così testate nelle reali condizioni operative..

img